Vino , Storia , Architettura & Tradizioni

NOVITA' STAGIONE  2018

Vieni a Gustarti il Vino dei Re Traci tra le tradizioni , la storia , l 'architettura e la natura uniche della Bulgaria

Una proposta unica con soggiorno a Sofia e ogni giorno una escursione alla scoperta dei tesori della Bulgaria abbinata a degustazioni di Vini nelle migliori Cantine del paese
Sono incluse 6 escursioni private in italiano e 5 degustazioni di vino
- Sofia ed i suoi dintorni la Chiesa di Boiana ed il Museo Nazionale di Storia
- L’ antica Plovdiv e Cantina Villa Yustina
- Koprivshitsa Starosel e Starosel winery
- Melnik , le piramdi di sabbia e Cantine Villa Melnik
- Il tesoro di Panagyurishte e Cantine Rumelia
- Monastero di Rila e Cantine Medi Valley

Giorno 1 : Arrivo a Sofia

Sistemazione e pernottamento in Hotel

Giorno 2 : Sofia ed i suoi dintorni la Chiesa di Boiana ed il Museo Nazionale di Storia

Dopo colazione visita della capitale bulgara , una città con una storia di 8500 anni chiamata " La mia Roma" dall'Imperatore Costantino il Grande . Siti di grande  interesse danno  prestigio alla capitale Bulgara: si visiteranno il forum di Serdica antica (l'antico nome della città), con le più recenti scoperte archeologiche di epoca romana che sono esposte  accanto al palazzo della presidenza bulgara.,St. Nedelya square, dove si trovano quattro templi di diverse religioni  che formano un quadrilatero: la chiesa cattolica, la chiesa ortodossa, la sinagoga e la moschea che simboleggiano la pace tra le diverse religioni in Bulgaria, la piazza Alessandro I in cui si trovano il Palazzo Reale e il Teatro  Nazionale, "Tzar Osvoboditel" boulevard, il Parlamento, la Chiesa di "San Sofia "(il nome significa saggezza), da cui deriva il nome della città, l'Università di Sofia e la" Alexander "cattedrale Nevski (il più grande tempio ortodosso della penisola balcanica)
Trasferimento nella periferia di Sofia e visita alla famosissima Chiesa di Boiana, simbolo del medioevo bulgaro, costruita nel 1259 e perfettamente conservata, oggi patrimonio mondiale UNESCO grazie ai suoi affreschi ritenuti i più importanti di questa epoca in tutta la penisola balcanica
Deve la sua fama alla presenza di diversi strati di affreschi sovrapposti. Tra i dipinti presenti sui muri della Chiesa è possibile distinguere le figure di Gesù Cristo e della Madonna, zar e zarine bulgari, santi. I pittori sconosciuti sono chiamati con il termine generale maestri di Boyana, anche se gli affreschi sono opera di autori diversi e risalgono a diversi periodi della storia bulgara.
Ci sposteremo poi al Museo di Storia Nazionale che raccoglie 650,000 oggetti che aiutano a ripercorrere la lunghissima storia di questa terra, dalla Preistoria fino al periodo del Rinascimento Bulgaro; il museo è stato recentemente spostato nella bellissima residenza dei presidenti di Bulgaria ai piedi del monte Vitosha
Rientro in Hotel e pernottamento

Giorno 3 : Koprivshitsa  Starosel  e Starosel winery

Dopo colazione Dopo colazione partenza per Koprivshtitsa , un piccolo paese situato in una pittoresca valle tra le montagne nella parte centrale della Bulgaria. Città con un  spirito particolare , ora trasformato in un museo dove si può sentire l'atmosfera unica del periodo di rinascenza in Bulgaria. Stupende e originali case  del 19 ° secolo, dimore di alcuni dei bulgari più eminenti scrittori - il Dimcho Debelyanov e Luben Karavelov, i ribelli contro i turchi - Georgi Benkovski e Todor Kableshkov. Valori etnografici in circolazione possono essere visti insieme a significativi monumenti storici: architettura specifica, mobili originali, armi antiche, costumi nazionali, artigianato tradizionale, gioielli preziosi19 ° c. Il piccolo paese di montagna ha giocato un ruolo significativo nella crescita nazionale del popolo bulgaro sotto il dominio ottomano e qui nel 1876 la rivolta di aprile contro i Turchi scoppiò. I cittadini ricchi in quel momento sono stati coinvolti nell’  artigianato nel  commercio  e per costruire belle case dalle facciate colorate, nascoste dietro alte mura di pietra e le porte in legno pesanti. Partenza di Starosel. La regione era abitata da tribù trace, guidati da potenti sovrani. Visita del più grande complesso reale e culto- tracio con mausoleo (tomba-heroon), scoperto finora in Bulgaria risalente al V sec. A.C.
Visita alla Starosel Winery  unica in tutta la Bulgaria ad utilizzare alta tecnologie ed attrezzature speciali per la fermentazione e la selezione delle uve che consentono la trasformazione annua di 1000 tonnellate di uve
I produttori di vino della cantina " Starosel " tengono accesa una fiamma che  lascia traccia nel nostro tempo e porterà nel corso dei secoli la tradizione degli antichi Traci , che hanno lasciato un dono nell'arte di fare e bere vino . Rientro a Sofia e pernottamento

Giorno 4 : Melnik , le piramdi di sabbia e Cantine Villa Melnik

Colazione e partenza per Melnik luogo unico ed indimenticabile , conosciuta come  la città delle piramidi di sabbia e’ anche  il più piccola città in Bulgaria (una volta vivevano circa 18 000 persone, e al giorno d'oggi non ci sono più di 700-600 abitanti), ricca di  originali case medievali, insieme con le rovine di una fortezza  conservate qui.  Visita alla casa  Kopulova - la casa più grande dal momento della rinascita nazionale bulgara :dispone di propria cantina, scavata nella roccia, sabbia, dove si potrà gustare un bicchiere di vino, una specialità della zona.  La città è famosa per le sue cantine che producono il miglior vino rosso del paese. La natura intorno è pittoresca e si possono vedere le più grandi piramidi rocciose in Bulgaria
Trasferimento a Villa Melnik :Il proprietario, Nikola Zikatanov, è nato nel villaggio di fronte alla cantina, Kapatovo, in una famiglia con tradizioni di lunga data in viticoltura e vinificazione. Nikola ha deciso di dedicare la seconda parte, più saggio della sua vita a far rivivere le sue tradizioni di famiglia e la costruzione di un business per le generazioni a venire. Insieme a sua moglie, Lyubka, ha piantato i vigneti con varietà di uve autoctone e internazionali con la chiara missione di riportare in alto la fama del vino Melnik e di guidare la rinascita della regione. Le sue  radici sono in Melnik ed il suo  vino è fedele alle proprie  origini . Melnik è un simbolo della tradizione e di coraggio :Melnik è il vino .

Giorno 5 : L’ antica Plovdiv e  Cantina Villa Yustina

Dopo colazione partenza per Plovidiv fondata nel IV secolo dal padre di Alessandro Magno - re Filippo II e recentemente nominata Capitale Cultura 2019 insieme a  Matera. La regione di Plovdiv è sicuramente una delle più importanti della nazione, questo grazie alla sua importanza economica, dovuta alla sua posizione strategica lungo le più importanti vie di commercio della zona e nella storia, ed all’enorme e significativo numero di resti storici e di tracce culturali lasciate dei vari popoli che qui si sono susseguiti. Luciano il greco definì Plovdiv "la più grande e bella città" in Tracia, attualmente si potrebbe dire in Bulgaria, quanto meno per la bellezza. Plovdiv, che un tempo si chiamava Philipopolis, è una delle città più antiche d’Europa; i popoli che la  abitarono sono molti: i Traci, i Romani, i Goti, gli Slavi e gli Ottomani. Le tracce lasciate da  ognuno di questi popoli ha reso Plovidv un vero e proprio museo a cielo aperto! Si trovano quindi esempi di edifici che ripercorrono quasi l’intera storia d’Europa e passeggiare tra le rovine ed i monumenti è un vero e proprio viaggio nel tempo
Trasferimento a Villa Yustina , famosissima cantina .La zona di Plovdiv e’ ricca di storie e tradizioni riguardo al vino : si dice che  I Traci  in questa zone siano stati i primi a trasformare l'uva in vino gia’ circa 5000 anni fa e sono considerati tra i migliori produttori di vino Erodoto ha descritto la Traci tribù guerriera locale con spirito indipendente , che ha intrapreso il difficile compito di essere custodi del santuario di Dioniso La cantina boutique ha una capacità di trattare 300 tonnellate di uve  proprie. Ha un invecchiamento del  vino in una cantina  sotterraneo e può contenere fino a 600 barili .Per garantire la qualità del vino ed del suo invecchiamento ogni anno vengono cambiate 1/3 delle botti in rovere  Sono utilizzare le piu’ moderne tecnologie per garantire sia la qualità che il controllo sul vino prodotto Come prova e il riconoscimento per l'eccellenza del vino il tecnologo di Villa Yustina - ha vinto il "Enologo del 2011" il premio dopo una votazione segreta tra enologi bulgari
Rientro a Sofia e pernottamento

Giorno 6 : Il tesoro di Panagyurishte e Cantine Rumelia 

Dopo Colazione trasferimento a  Panagyurishte una vecchia città del periodo del Rinascimento bulgaro. Visita del complesso etnografico e il suo Museo storico, dove si potrà ammirare  il suo Tesoro :è un corredo tracio rinvenuto dai tre fratelli bulgari Pavel, Petko e Michail Deikovs l'8 dicembre 1949, nei pressi della cittadina di Panagjurište, nella Bulgaria nord-occidentale .Il tesoro consiste di sette rhyta, un'anfora ed una phiale tutti in oro a 23 carati, per un totale di 6,164 kg. Probabilmente vennero eseguiti da artisti traci nei pressi di Lampsaco, dal momento che sulla phiale c'è una misura usata in quella città, e risalirebbero al IV-III secolo a.C . Vista la fattura, probabilmente appartennero ad un re odrisio, forse a Seute III.
Il tesoro è uno dei massimi esempi di oreficeria tracia e probabilmente venne sepolto all'arrivo dei Celti, nei primi decenni del III secolo a.C. La lavorazione è una combinazione di stile greco e tracio, e fu molto probabilmente una commissione, in quanto i Greci non facevano uso di rhyta con simili caratteristiche, bensì i Traci.Tutti gli oggetti sono riccamente e sapientemente decorati con scene mitologiche degli antichi traci, i costumi e la vita. È datata dal 4-3 ° secolo aC, e si pensa che si utilizzassero  come set  per   cerimoniale reale da parte del re della Tracia Seute III. Come uno dei più noti manufatti superstiti della cultura tracia, il tesoro è stato visualizzato in vari musei di tutto il mondo , recentemente e’ stato esposto al Louvre
Trasferimento alle cantine  Rumelia elaborano uve di alta qualità, ed è dotata di tecnologia  per l'elite vini rossi di produzione propria, lo stile e il gusto raffinato dei quali sono frutto di un rigoroso controllo di ogni lotto di uva. La cantina in grado di elaborare 500-600 quintali di uva all'anno, il che è sufficiente per la produzione di 400-500 mila bottiglie di vino all'anno. La cantina sotterranea ha botti, prodotte da rovere francese, americano e bulgaro con una capacità di 1000 barriques.

Giorno 7 : Monastero di Rila e Cantine Medi Valley

Dopo colazione partenza per il Monastero di Rila . Questo monastero, fondato nel X secolo da San Giovanni di Rila, è decisamente il luogo spirituale di maggiore importanza per il popolo bulgaro, simbolo e rifugio durante i periodi più bui della storia di questo popolo oggi meta di pellegrinaggio da tutta la nazione; ogni uomo o donna di Bulgaria deve recarsi qui almeno una volta nella vita ed è realmente palpabile la loro emozione nell'entrare in questo luogo. Il monastero è un vero gioiello, perfettamente conservato ed incastonato in una cornice di montagne che lo rendono ancora più affascinante e suggestivo; la visita  include la chiesa interna al monastero ed il museo, dove meglio comprendere la sua lunga storia.  Il monastero di Rila è molto probabilmente la più alta espressione architettonica ed artistica di questo tipo di edifici in tutta la Bulgaria, inserito inoltre in un paesaggio veramente affascinante. In questa escursione si può vedere la splendida e ritenuta miracolosa Icona della Vergine Maria, la cucina del monastero, il suo museo che ne racconta la lunghissima ed eroica storia, la Torre di Hrelyu, la sua particolare architettura ed i suoi unici quanto bellissimi affreschi; inoltre si ha la possibilità di far spaziare lo sguardo da alcuni punti di vista privilegiati sul panorama circostante..Nel museo del Monastero potrete ammirare una ricca collezione di icone, dipinti su muri e libri antichiTrasferimento alle Cantina  Medi Valley : Si compone di una cantina moderna e 370 acri di vigneti, coltivati con varietà Chardonnay, Traminer, Sauvignon Blanc, Merlot e  Cabernet Sauvignon.
Il primo piano dell'edificio amministrativo ha una grande sala - wine bar e un negozio di vini che offre vini di Medi. La terrazza panoramica, con vista della magnifica montagna di Rila è un luogo ideale per degustazioni all'aperto. La zona di produzione è costituito da una sezione di ricevimento per lavorazione dell'uva, una sezione per la vinificazione di base e stoccaggio del vino e così come una sezione di imbottigliamento.
Nel 2010 Medi Valle ha lanciato un nuovo concetto per la cantina, con l'obiettivo di trasformarla in perla nella corona della bulgara Sud-ovest. L'Azienda ha iniziato la creazione di interessanti, ricchi, vini di territorio specifici con stile e  carattere unici, fatto di uve, selezionati con maturazione ottimale per ogni tipo di vino.
MEDI Valley Winery si trova in una zona pittoresca sulla strada per il Monastero di Rila. Da qui inizia la regione vinicola sud-ovest conosciuta come la Valle Struma.
La posizione geografica interessante della cantina, le ottime condizioni di cui dispone, i vini eccezionali che offre, che sono stati onorati con prestigiosi premi in concorsi nazionali ed internazionali, girare MEDI Valley Winery nella nuova destinazione più affascinante per il turismo del vino.

Giorno 8 : Partenza

Dopo colazione trasferimento in areroporto

REGALATI UN GUSTOSISSIMO TOUR

SCARICA IL PROGRAMMA

Bookmark and Share

Copyright ę 2009 - Tutti i diritti riservati